Serviziper le sale Mediatecaprovinciale CinemaConca Verde Cinema Teatrodel Borgo La scuola al cinemaarrivano i film Rassegna stampacinematografica Centro studicinematografici Infoe contatti
DOCUDANCE
Percorso di formazione sul tema della danza
 
Corso di formazione da realizzare nelle scuole, consigliato per tutte le classi.
 
Perché partecipare
È scientificamente provato che l’essere umano ha una reazione di piacere nei confronti del riconoscimento; c’è un rilascio di endorfine nel corpo nel momento in cui avviene un atto di riconoscimento. Il fatto di riuscire a leggere un codice – un tipo di musica, di arte o di danza – dà la possibilità di creare paragoni, di capire o di apprezzare di più quello che si vede. Ma, soprattutto, il riconoscimento include la conoscenza: è quindi fondamentale far conoscere al pubblico cosa esso può potenzialmente vedere, cosa sta per vedere o cosa ha visto. Il percorso che proponiamo è condotto da professionisti del campo della danza che alterneranno parti di teoria ad un’introduzione alla pratica. Una forma di apprendimento attivo e partecipato, in cui la sperimentazione pratica è funzionale alla comprensione, assimilazione e rielaborazione dei concetti teorici.
Pensiamo a questi incontri come alla consegna di cassette degli attrezzi. Una fornitura di strumenti con i quali approcciarsi agli spettacoli, smontarli, rimontarli, accoglierli o rigettarli con più cognizione di causa e con più soddisfazione.
Il coinvolgimento degli studenti avviene innanzitutto attraverso l’utilizzo di un metodo attivo che scalza la lezione frontale in cui si richiede un ascolto e un’assimilazione pressoché passivi, che integra teoria, partecipazione e pratica.
 
Articolazione del corso
Proposta di estratti da differenti film/documentari per mostrare come la danza può farsi veicolo di pace, di costruzione di relazioni sociali e di educazione alla bellezza, soprattutto tra i più giovani.
Danza al di là delle differenze fra stili e generi.
Perché il documentario? Perché è il genere cinematografico che più è in grado di cogliere la realtà nella sua essenza e che più si avvicina alla pratica dell’improvvisazione strutturata, un efficace approccio alla creatività tipico della danza contemporanea. Il documentario come strutturazione cinematografica dell’improvvisazione delle immagini catturate nella vita quotidiana.
 
Per i corsi è richiesta la disponibilità di un pc e un proiettore, per la visione di diapositive o spezzoni di film.
 
Per maggiori informazioni sui percorsi e sui costi mediateca@sas.bg.it oppure 035 320828