eventi speciali - incontri - anteprime

EVENTI IN CONTINUO AGGIORNAMENTO

eventi speciali - incontri - anteprime
 EVENTI SPECIALI
INCONTRI CON GLI AUTORI
ANTEPRIME
 
Anteprima e incontro con il regista Ilker Çatak e l'attrice Leonie Benesch
Domenica 25 febbraio ore 20.50 Cinema Conca Verde
LA SALA PROFESSORI
di Ilker Çatak, con Leonie Benesch, Leonard Stettnisch, Germania 2023, 98’
Candidato agli OSCAR come MIGLIOR FILM INTERNAZIONALE
VINCITORE AL FESTIVAL DI BERLINO (Panorama)
Miglior film, regia, attrice e sceneggiatura ai GERMAN FILMS AWARDS
Incontro in diretta streaming con il regista Ilker Çatak e con la protagonista Leonie Benesch alle ore 20.50, a seguire la proiezione del film.
Carla Nowak (Leonie Benesch) è una giovane e promettente insegnante al suo primo incarico. Tutto sembra andare bene, fino a quando una serie di piccoli furti all’interno della scuola mette in subbuglio l’istituto. Quando i sospetti cadono su uno dei suoi studenti, Carla decide di andare di indagare personalmente, scatenando una serie inarrestabile di reazioni a catena.
Prevendite a breve disponibili QUI
_______________________________________________
 
Evento speciale – proiezione e incontro con il regista Svevo Moltrasio
Lunedì 4 marzo ore 20.45 Cinema del Borgo
GLI OSPITI chi non è l’intruso?
di Svevo Moltrasio, con Svevo Moltrasio, Simona Di Bella, Commedia, Thriller - Italia, 2023, 72’
Durante una nottata in un casale in campagna, dieci personaggi, perlopiù amici sui 30 e 40 anni, sono costretti ad un confronto a suon di attriti, incomprensioni e sorprese che li metteranno a più riprese uno contro uno, tutti contro uno e uno contro tutti.
Un casale sparso in mezzo al verde, nove amici che si conoscono da una vita, un bambino che dorme. Stanno poco fuori Roma, loro sono Diego, Serena, Leonardo, Bertrand, Giulia, Giorgia, Chiara, Fabrizio e Paola, il bambino è Luca. C'è un temporale, uno stereo che parte quando si riavvia la corrente, la luce che va e viene. Tutti litigano con tutti, nessuno sembra ricordarsi realmente perché. Poi si accorgono di un intruso, tale Marco. Ma Marco dice che quella è casa sua, anzi, che la sta vendendo e per questo ha lasciato la porta d'ingresso aperta. Gli altri rispondono che la casa non è sua, ma loro. Di Diego. No, di Serena. No, di Leonardo. Inizia così.
E quindi? Cosa potrà mai succedere mettendo insieme un gruppo di amici in un casale lontano da tutto? Magari con un visitatore inatteso? Perfino in dubbio, amici e visitatore, su quello che sta succedendo? E quindi l'attenzione si sposta sul meccanismo, sulla ricerca del senso emotivo e narrativo che ne sta alla base.
_______________________________________________
 
Evento speciale – proiezione e incontro con il regista Edoardo Morabito
Venerdì 8 marzo ore 20.45 Cinema Conca Verde
Il sogno utopico di un uomo di vivere in perfetto equilibrio tra natura e tecnologia.
L’AVAMPOSTO
Un pianeta che brucia. il sogno di un uomo. e il rock ‘n' roll
di Edoardo Morabito, Doc,Italia, Brasile, 2023, 85’
Christopher Clark è un eco‐guerriero, uno scozzese fuori dall’ordinario che nel cuore della foresta amazzonica ha creato il suo personalissimo Avamposto del progresso: un modello di società utopica basato sull’equilibrio perfetto tra natura e tecnologia, gestito e preservato dagli abitanti della foresta.
Visivamente forte e pieno di suggestioni sul futuro del pianeta - The Hollywood Reporter
 Sorprendente - Close up
Christopher resta dentro a lungo - L'Espresso
Un’appassionante riflessione sull’eterno conflitto fra natura e cultura - Quinlan
Dopo aver attirato l’attenzione di pubblico e critica alle Giornate degli Autori del Festival di Venezia, dove è stato presentato in prima mondiale come Evento Speciale, L’avamposto, il film documentario di Edoardo Morabito arriva al cinema.Un road movie avventuroso e rocambolesco che unisce i temi dell’emergenza climatica, la Foresta Amazzonica, e il culto irresistibile dei Pink Floyd. Ingresso 7,50 - 6,50
_______________________________________
 
Anteprima a soli 5,00 €, da non perdere
Venerdì 8 marzo ore 21.00 Cinema Conca Verde
TATAMI di Zahra Amir Ebrahimi, Guy Nattiv, con Jaime Ray Newman, Zahra Amir Ebrahimi, Iran, 2023, 105’
Film rivelazione alla MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA
Coinvolgente, pieno di forza, dignità e libertà. Al centro la storia di Leila e la sua energia nell’andare controcorrente.
È il primo lungometraggio codiretto da una regista iraniana e da uno israeliano.
Tbilisi, Georgia. Campionati mondiali di Judo. L'iraniana Leile Husseini è in forma straordinaria e batte le avversarie una dopo l'altra. La medaglia d'oro è possibile. Da lontano la seguono il marito e il figlio piccolo, con gli amici di sempre; da vicino, a pochi metri dal tatami, la sostiene Maryam, la sua coach. Ma la possibilità che in finale Leila posso incontrare un'atleta israeliana è sgradita alla Repubblica Islamica. Arriva dunque l'ordine, per lei, di ritirarsi dalla competizione: dovrà fingere un infortunio e abbandonare i mondiali. Oppure trovare il coraggio di prendere una decisione impossibile.
L'israeliano Guy Nattiv e l'iraniana Zar Amir Ebrahimi sono consapevoli della forza intrinseca del conflitto a cui è sottoposta la protagonista e lo portano alla massima intensità, non aggiungendo distrazioni né altri elementi fondamentali al racconto.
Prevendite a breve disponibili QUI
_______________________________________
 
In occasione della giornata internazionale della donna 2024
venerdì 8 marzo ore 20.45 presso CINEMA DEL BORGO
INGRESSO LIBERO fino a esaurimento posti senza prenotazione
promossa da: CGIL-CISL-UIL e Cinema del Borgo
FULL TIME – AL CENTO PER CENTO
Un film di Eric Gravel. Una magnifica Laure Calamy nei panni di una donna in perenne corsa contro il tempo.
Julie vive costantemente sul filo del rasoio: cresce da sola due figli piccoli, abita in campagna e lavora in un albergo a Parigi in attesa di un lavoro migliore, per cui si sta dando da fare. Corre…corre senza mai fermarsi, cercando di non inciampare.
Premiato al Festival di Venezia il film scava in modo originale nel personaggio di una donna in difficoltà non trasformandola però in un’eroina. La storia di Julie diventa specchio di una contemporaneità in cui è inevitabile ritrovarsi. 
presso  CINEMA DEL BORGO via Borgo Palazzo 51 Bergamo
_______________________________________