Serviziper le sale Mediatecaprovinciale CinemaConca Verde Cinema Teatrodel Borgo La scuola al cinemaarrivano i film Rassegna stampacinematografica Cinema all'apertoArena Santa Lucia Infoe contatti

ordinanze - regolamenti anticovid per sale cinematografiche

regolamenti

ordinanze - regolamenti anticovid per sale cinematografiche
ORDINANZE per SALE cinematografiche e teatri
Riassumiamo e teniamo aggiornate qui le norme da rispettare per le sale cinematografiche in perido Covid.
 
Facciamo riferimento in particolare alle comunicazioni delle associazioni di categoria (che vi sono state inviate via mail, che siete pregati di leggere in modo approfondito, e che trovate trovate anche qui in allegato) che a loro volta fanno riferimento ai decreti del governo e alle ordinanze di Regione Lombardia
 
Riassumiamo qui sintetizzando le norme principali. Per tutti i dettagi vedere gli allegati,
 
Da venerdì 06 agosto 2021 per accedere a spettacoli (sia all'aperto che al chiuso)
obbligo certificazione verde Covid-19  GREEN PASS
 
E' una certificazione digitale (anche stampabile) che contiene un codice a barre bidimensionale (QR Code) e un sigillo elettronico qualificato.
In Italia, viene emessa soltanto attraverso la piattaforma nazionale del Ministero della Salute.

La Certificazione attesta, e viene rilasciata per una delle seguenti condizioni:
- aver fatto la vaccinazione anti COVID-19 (in Italia viene emessa sia alla prima dose, valido dopo 15 giorni, sia al completamento del ciclo vaccinale);
- essere negativi al test molecolare o antigenico rapido nelle ultime 48 ore;
- essere guariti dal COVID-19 negli ultimi sei mesi.
 
La Certificazione verde COVID-19 non è richiesta ai bambini esclusi per età dalla campagna vaccinale (ndr: minori di anni 12) e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica. Per queste persone (ndr: soggetti esenti) verrà creata una Certificazione digitale dedicata. Finché questa non sarà disponibile, possono essere utilizzate quelle rilasciate in formato cartaceo.
 
Come i gestori, il personale e i volontari devono verificare le certificazioni green pass?
È obbligo dell’esercente (pena diverse sanzioni), o suoi delegati incaricati con atto formale, effettuare la verifica del possesso di regolare certificazione verde Covid-19:
La Certificazione è richiesta dal verificatore all’interessato che mostra il relativo QR Code (in formato digitale oppure cartaceo).
 
La verifica delle certificazioni verdi COVID-19 è effettuata mediante la lettura del codice a barre bidimensionale, utilizzando esclusivamente l'applicazione mobile (per scaricarla e per capire come funziona si veda allegato 3), che consente unicamente di controllare l'autenticità, la validità e l'integrità della certificazione, e di conoscere le generalità dell'intestatario, senza rendere visibili le informazioni che ne hanno determinato l'emissione.
 
Gli incaricati al controllo non sono obbligati a chieder anche un documento d'identità, a meno che appaia manifesta l’incongruenza con i dati anagrafici contenuti nella certificazione (ndr: la lettura della certificazione verde con APP VerificaC19 fornisce nome cognome e data di nascita del possessore);
 
Per quanto concerne la gestione del personale addetto alle sale non risultano al momento, a loro carico, obbligo di vaccinazione o di possesso della certificazione verde Covid-19. Permangono al momento gli obblighi da parte dei datori di lavoro del rispetto dei protocolli di sicurezza adottati per il personale nei mesi scorsi.
 
vanno rispettate inoltre tutte le regole emanate in precedenza tra cui:
 
resta obbligatorio l’utilizzo della mascherina
 
distanziamento minimo, tra uno spettatore e l’altro, sia frontalmente che lateralmente, di almeno 1 metro
 
Gli spettacoli devono essere svolti esclusivamente con posti a sedere preassegnati e a condizione che sia assicurato il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro sia per gli spettatori che non siano abitualmente conviventi, sia per il personale.
 
occorre organizzare gli spazi, per garantire l’accesso in modo ordinato, al fine di evitare assembramenti di persone e di assicurare il mantenimento di almeno 1 metro di separazione tra gli utenti, ad eccezione dei componenti dello stesso nucleo familiare o conviventi o per le persone che in base alle disposizioni vigenti non siano soggette al distanziamento interpersonale (detto aspetto afferisce alla responsabilità individuale). Se possibile organizzare percorsi separati per l’entrata e per l’uscita;
 
raccomandare l’accesso tramite prenotazione
 
occorre mantenere l’elenco delle presenze con un contatto (n. di telefono) per un periodo di 14 giorni;
 
potrà essere rilevata (non è obbligatorio) la temperatura corporea, impedendo l’accesso in caso di temperatura >37,5°C;
 
per eventuale servizio di ristorazione, attenersi alla specifica scheda tematica;
 
frequente pulizia e disinfezione, almeno al termine di ogni giornata, di tutti gli ambienti.
 
---------------------------------------------------
 
In fondo a questa pagina tra gli allegati trovate anche:
 
- protocollo sale della comunità
-  indicazioni per pulizia superfici
- come pulire le poltrone