Serviziper le sale Mediatecaprovinciale CinemaConca Verde Cinema Teatrodel Borgo La scuola al cinemaarrivano i film Rassegna stampacinematografica Cinema all'apertoArena Santa Lucia Infoe contatti
VIAGGI E MIGRAZIONI
PROIEZIONI E INCONTRI
Una proposta rivolta a tutte le sale e a chi desidera organizzare cineforum e rassegne intorno al tema dei viaggi che in modi differenti cambiano la vita e delle migrazioni, che forse oggi come non mai caratterizzano la nostra società e necessitano di riflessione profonda in ambito politico, culturale, religioso.
Di seguito alcuni suggerimenti di titoli tra cui scegliere per organizzare una serata con film che tocchino questi argomenti.
Se ne individuate altri adatti a questi temi, possono essere presi in considerazione.
 
I film sono disponibili per proiezioni in sala cinematografica o in sale polivalenti; con proiettori digitali o videoproiettori, previo accordo di noleggio. Ricordiamo a chi prevede di organizzare proiezioni utilizzando il supporto DVD che, per il rilascio della liberatoria, si dovrà comunque corrispondere una quota di noleggio alla distribuzione. Occorrerà inoltre denunciare le proiezioni alla SIAE.
Per maggiori informazioni sulla programmazione potete scrivere a programmazione@sas.bg.it
 
Il viaggio di Yao (viaggio, intercultura)
Brooklyn (migrazione, lavoro)
Easy - Un viaggio facile facile (viaggio, carità)
Styx (migrazione, carità)
Human Flow (migrazione, intercultura)
Fuocoammare (migrazione, intercultura)
Libero (migrazione, intercultura)
Ibi (migrazione, rapporto genitori/figli)
 
 
IL VIAGGIO DI YAO di P. Iraburu, M. Molina, Spagna 2016, 82’, documentario
Una coppia messicana verso gli Stati Uniti, alcuni uomini dal Marocco alla città spagnola di Melilla in terra d’Africa, altri migranti dallo Zimbabwe al Sudafrica via fiume. Tutti cercano di superare una barriera alla ricerca di una vita migliore di quella che hanno, ma gli ostacoli sono tanti e riuscire non sarà affatto facile.
 
BROOKLYN di Gianfranco Rosi, Italia/Francia 2016, 108’, documentario
Samuele ha 12 anni, va a scuola, ama tirare con la fionda e andare a caccia. Abita a Lampedusa, e tutto intorno a lui parla dei migranti che negli ultimi 20 anni sono approdati in quest’isola in cerca di libertà. Samuele e i lampedusani sono i testimoni di una tra le più grandi tragedie umane dei nostri tempi.
 
EASY - UN VIAGGIO FACILE FACILE di Alexandra Leclère, Francia 2014, 102’
In un inverno assai rigido, il governo francese obbliga i cittadini proprietari di appartamenti grandi ad accogliere le persone più disagiate che non possono permettersi un alloggio. In un condominio chic di Parigi la monotonia verrà sconvolta da tale coabitazione, e gli inquilini benestanti scopriranno la loro vera indole.
 
STYX di Claudio Giovannesi, Italia 2012, 94’
Nadar e Stefano, due sedicenni arrabbiati con il mondo, prima di entrare a scuola rubano un motorino e fanno una rapina. Il primo è nato a Roma ma è di origine egiziana, l'altro è italiano. Coraggioso e innamorato, Nadar dovrà sopportare il freddo, la solitudine e la paura per scoprire la propria identità.
 
HUMAN FLOW di Yasemin Samdereli, Germania 2011, 97’
La famiglia Ylmaz vive in Germania da quando il nonno Hüseyin è immigrato alla fine degli anni 60. Poiché Hüseyin annuncia l'acquisto di una casa in Turchia e di un viaggio per andare a risistemarla, nonostante l'iniziale sconcerto, la famiglia accetta la proposta di partire tra ricordi, discussioni e riconciliazioni...
 
FUOCOAMMARE di Philippe Lioret, Francia 2009, 110’
Bilal, curdo di 17 anni, lascia l'Iraq per raggiungere la fidanzata a Londra. Arrivato in Francia, decide di attraversare la Manica a nuoto e incontra Simon, un istruttore che lo allenerà e lo incoraggerà a non cedere alle difficoltà della vita, sfidando la legge sull'immigrazione per i cittadini troppo umani col prossimo.
 
LIBERO di Fariborz Kamkari, Italia 2014, 92’
La comunità musulmana di Venezia è stata sfrattata dalla sua moschea da un'avvenente parrucchiera che vi apre un salone di bellezza. Un giovane e inesperto Imam afghano è incaricato di riprendersi il luogo di culto, ma alla fine troverà un luogo e un aiuto da chi non avrebbe mai pensato.
 
IBI di Akki Kaurismaki, Finlandia/Francia/Germania 2011, 93’
Marcel Marx è un uomo semplice, un ex-scrittore ritiratosi a Le Havre a fare il lustrascarpe insieme alla moglie Arletty. Poi nella sua vita arriva un giovane immigrato dall'Africa nera e sua moglie si ammala. Per fortuna, il suo ottimismo non cede e il buon cuore degli abitanti del quartiere lo aiuterà moltissimo.
 
 
I film vanno accompagnati da una presentazione o da un commento che dovrete organizzare voi. Se avete bisogno di contatti scrivete a biblioteca@sas.bg.it